- reset +
Members Login

Home

Eventi in collaborazione

Degustazione dell'olio "Tenuta Le Selve" presso l'Azienda agricola di Castel di Guido

PDFStampaE-mail

Mercoledì 09 Maggio 2012 13:53

L’Agenzia Capitolina sulle Tossicodipendenze partecipa alla XVII edizione della mostra nazionale dei bovini di razza maremmana, organizzato dal Dipartimento Tutela Ambientale e del Verde – Protezione Civile di Roma Capitale, in programma per il 18, 19 e 20 maggio 2012.

L’evento, realizzato in collaborazione con il Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali e l’Associazione Nazionale Allevatori Bovini da Carne (ANABIC), si svolgerà presso l’Azienda Agricola capitolina di Castel di Guido, al km. 20 di Via Aurelia, in cui vengono allevati circa 600 capi di maremmane allo stato brado, governate ancora da butteri a cavallo.

Ricco il programma della manifestazione, che si divide tra incontri e seminari sulla filiera zootecnica a Roma e nel Lazio, visite guidate in Azienda, valutazioni morfologiche, asta delle maremmane, spettacolo di butteri, degustazione dei prodotti tipici aziendali, degustazioni di carne alla brace e spettacoli musicali.

Nel corso della tre giorni, sarà possibile degustare e acquistare l’olio extravergine di oliva “Tenuta Le Selve”, prodotto dall’Agenzia Capitolina sulle Tossicodipendenze, grazie alle piante coltivate all’interno della Comunità di Riabilitazione Residenziale di Città della Pieve, in provincia di Perugia. I proventi ricavati dalla vendita saranno impiegati per migliorare i Servizi erogati dall’Istituzione.

Scarica qui la locandina dell'evento.

 

L'ACT partecipa al convegno in ricordo della Prof.ssa Marisa D'Alessio

PDFStampaE-mail

Mercoledì 09 Maggio 2012 13:38

Si è svolto lunedì 7 maggio 2012, presso l’Aula Magna del Rettorato della Sapienza - Università di Roma, il convegno in ricordo di Marisa D’Alessio, Professore ordinario in Psicologia dello sviluppo e dell’Educazione presso il primo Ateneo capitolino, Presidente di Corso di Laurea, Prorettore e, infine, Preside della Facoltà di Psicologia 1.

La Prof.ssa D’Alessio, scomparsa nel 2010, è stata responsabile scientifico di progetti di monitoraggio qualitativo della TV per ragazzi per la RAI. Si è occupata, inoltre, di rappresentazione sociale dell’infanzia e delle concettualizzazioni sull’infanzia nei contesti sociali condivisi, che influenzano le rappresentazioni mentali e i comportamenti degli adulti, educatori e non.

Il programma del convegno intitolato “Una giornata con Marisa”, che ha visto i saluti del Rettore, Luigi Frati, e di tutte le autorità accademiche, si è articolato in tre sessioni di lavoro. La prima, denominata “L’incontro con le istituzioni del territorio”, ha visto la partecipazione del Direttore dell’Agenzia Capitolina sulle Tossicodipendenze, Massimo Canu, del Vicedirettore Rai Ragazzi, Gianfranco Noferi, del Dirigente del Dipartimento Servizi Educativi e Scolastici di Roma Capitale, Maria Teresa Bellucci, del Presidente del Municipio III di Roma Capitale, Dario Marcucci, e del Responsabile nazionale alla formazione e supervisione dei Programmi Mentoring USA/Italia, Vito Giacalone.

La seconda, intitolata “Ricerca, formazione e orientamento”, ha registrato gli interventi di Luana Novelli, Oliviero Bruni, Cristina Marzano, Elena Finotti, Marianna Barucca e Luigi De Gennaro sul tema “Variazioni regionali dell’EEG durante il sonno come indicatori di maturazione corticale nei primi due anni di vita”; di Salvatore Soresi e Laura Nota su “La speranza e l’ottimismo nei programmi di orientamento: alcuni dati di ricerca”; di Giancarlo Tanucci su “Nuove prospettive nella formazione degli operatori di orientamento”.

La terza sessione, dal titolo “La teoria ingenua della mente: dalla fase pre-verbale alla prima età adulta”, è stata dedicata alla presentazione di progetti di ricerca a cui Marisa D’Alessio si era dedicata negli ultimi anni della sua vita. Sono intervenuti docenti e ricercatori della Sapienza e di altri atenei italiani, tra cui Fiorenzo Laghi, Roberto Baiocco, Francesca Bellagamba, Alida Lo Coco, Roberta Fadda, Marinella Parisi, Dolores Rollo, Rachele Fanari, Antonia Lonigro, Cecilia Serena Pace, Chiara Bonfigliuoli, Elena Venturelli, Marina Pinelli, Piergiorgio Battistelli, Francesca Marina Bosco, Ilaria Gabbatore, Maurizio Tirassa, Gabriella Airenti, Antonella Marchetti, Ilaria Castelli, Davide Massaro e Annalisa Valle.

Il programma della giornata ha previsto, inoltre, la lectio magistralis del Prof. Barry Schneider, dell’Università di Ottawa in Canada, sul tema “Amicizia on-line: quale rischio per i preadolescenti?”.

Scarica qui la brochure dell'evento.

 

Prevenzione, lunedì 23 aprile l'evento conclusivo di "City Care - Sportello Sociale"

PDFStampaE-mail

Giovedì 19 Aprile 2012 18:08

Lunedì 23 aprile 2012, alle ore 11.00, presso la sede del Circolo Giovanile Giovanni Paolo II, in Vicolo del Grottino 3B a Roma, si svolgerà l’evento conclusivo del progetto dell’Agenzia Capitolina sulle Tossicodipendenze, “City Care - Sportello Sociale”, finanziato dalla Regione Lazio e realizzato dal Mo.d.a.v.i. Onlus, insieme alla Cooperativa Sociale Santi Pietro e Paolo Patroni di Roma Onlus, alle ACLI Provinciali di Roma e ad AIVA Onlus.

“City Care - Sportello Sociale” è un progetto di prevenzione sulle sostanze stupefacenti, comportamenti devianti e malattie sessualmente trasmissibili, nonché di promozione di stili di vita sani, rivolto a giovani tra i 12 e i 30 anni, realizzato attraverso un’unità di strada itinerante su camper. Grazie all’ausilio di una equipe multidisciplinare, costituita da psicologi, educatori ed operatori sociali, gli operatori hanno raggiunto i ragazzi nei luoghi di aggregazione formali ed informali maggiormente frequentati, come discoteche, pub, locali, piazzette, stazioni e luoghi di transito.

A partire dalla presentazione risultati del progetto, l’incontro sarà l’occasione per approfondire e proporre nuove strategie di prevenzione nel campo delle dipendenze.

All’evento prenderanno parte l’Assessore alla Famiglia, all’Educazione e ai Giovani di Roma Capitale, Gianluigi De Palo, il Direttore dell’Agenzia Capitolina sulle Tossicodipendenze, Massimo Canu, il Presidente Nazionale del Mo.d.a.v.i. Onlus, Irma Casula, il Presidente delle ACLI Provinciali di Roma, Cristian Carrara, il Presidente della Cooperativa Santi Pietro e Paolo Patroni di Roma Onlus, Francesco Rosario Sagone, il Presidente di AIVA Onlus, Anna Maria Boano, la Responsabile del Progetto “City Care - Sportello Sociale”, Silvia Stocchi, e la Psicologa del Progetto “City Care - Sportello Sociale”, Emanuela Perri.

Clicca qui per scaricare la locandina dell'evento.

 

 

 
 

L'ACT patrocina il concorso "Come i Fiori di Ciliegio"

PDFStampaE-mail

Lunedì 16 Aprile 2012 15:35

L’Agenzia Capitolina sulle Tossicodipendenze patrocina e collabora al concorso “Come i Fiori di Ciliegio”, organizzato dall’Associazione Culturale “Hola”, in sinergia con l’Associazione Culturale “Castrum Marcellini”, con il contributo e il patrocinio della Presidenza del Consiglio Regionale del Lazio, dell’Assessorato alle Politiche Culturali e Centro Storico di Roma Capitale, dell’Istituzione Biblioteche di Roma, di Ama S.p.A., della Fondazione Bioparco e del Comune di Marcellina.

Il concorso, aperto a tutti, si articola in 4 sezioni:

  1. letteraria: si partecipa inviando racconti, poesie (min. 3) saggi inediti su un tema libero;
  2. arti grafiche: si partecipa inviando opere di pittura, scultura, fotografia e con altri materiali su un tema libero;
  3. Sezione speciale “Tutela e Protezione ambientale”, in collaborazione con l’Associazione ambientalista Fare Verde Roma: si partecipa inviando saggi o ricerche che promuovono il riciclo, il recupero e il riuso dei rifiuti, o con opere artistiche realizzate attraverso il riciclo dei materiali di scarto;
  4. Sezione speciale “EmozioniAMOci liberi dalla droga”, in collaborazione con l’ACT: le opere artistiche e letterarie dovranno promuovere l’idea di una vita libera dalla droga, attraverso l’adozione di stili di vita sani. Una riflessione  artistica sul benessere fisico, psichico e spirituale, che non necessita di alcuna droga per realizzarsi e che, anzi, si pone in antitesi all’utilizzo di sostanze stupefacenti.

I lavori presentati faranno parte di una raccolta che l’Associazione Culturale “Hola” si riserva di utilizzare per eventuali pubblicazioni e mostre. Tutte le opere letterarie e grafiche devono pervenire entro il 9 giugno 2012 all’indirizzo e-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. .

L’eventuale consegna delle opere dovrà essere concordata con l’Associazione Culturale “Hola”, previo invio, al suddetto indirizzo e-mail, di foto dell’opera stessa in formato “jpg” ad alta risoluzione, corredate da descrizione tecnica.

Di ogni sezione saranno premiati tre partecipanti secondo l’indicazione insindacabile della giuria, presieduta da Roberta di Casimirro, Regista RAI e Consulente scientifica dell’Istituzione Biblioteche di Roma.

Le premiazioni avverranno il 23 giugno 2012, nel Comune di Marcellina, in provincia di Roma, in occasione della festa “Castrum”.

I premi consisteranno in trofei, targhe e diplomi.

 

Lavori di Pubblica Utilità, l'ACT partecipa al convegno di presentazione dei risultati

PDFStampaE-mail

Martedì 13 Marzo 2012 20:49

Martedì 28 febbraio 2012, presso l’Auditorium del Bioparco di Roma, si è tenuto il convegno “Quando la pena restituisce concretamente alla città impegno e lavoro”, organizzato dal Dipartimento Promozione dei Servizi Sociali della Salute di Roma Capitale, per la presentazione dei risultati raggiunti dal protocollo d’intesa proposto dallo stesso Dipartimento e finalizzato a sviluppare forme di partenariato, dirette alla presa in carico di persone condannate dal Tribunale di Roma a svolgere un periodo di lavori di pubblica utilità.

I firmatari del protocollo d’intesa sono il Dipartimento Promozione dei Servizi Sociali e della Salute, l’Agenzia Capitolina sulle Tossicodipendenze, il Dipartimento Servizi Educativi e Scolastici, l’Istituzione Biblioteche di Roma, la Fondazione Bioparco di Roma, il Parco Naturale Regionale di Bracciano - Martignano, il Corpo di Polizia di Roma Capitale, il Dipartimento Tutela Ambiente e del Verde, l’AMA SpA e Zètema Progetto Cultura.

Al convegno, moderato dal Direttore della I Direzione del Gabinetto del Sindaco, Alessandro Voglino, hanno preso parte il Direttore del Dipartimento Promozione dei Servizi Sociali e della Salute, Angelo Scozzafava, il Direttore dell’Automobile Club di Roma, Riccardo Alemanno, la Direttrice dell’Ufficio Esecuzione Penale Esterna di Roma e Latina, Rita Andrenacci, il Direttore dell’Agenzia Capitolina sulle Tossicodipendenze, Massimo Canu, il Procuratore Aggiunto della Repubblica presso il Tribunale di Roma, Alberto Caperna, il Delegato alle Politiche della Sicurezza di Roma Capitale, Giorgio Ciardi, il Presidente della Fondazione Bioparco di Roma, Paolo Giuntarelli, il Consulente Legale della Cooperativa P.I.D., Michele Leonardi, il Rappresentante della Polizia Locale di Roma Capitale, Teresa Marcellino, il Direttore del Dipartimento Servizi Educativi e Scolastici, Giovanni Williams.

 

Il lavoro di pubblica utilità consiste nella prestazione di un’attività non retribuita a favore della comunità da svolgere presso lo Stato, le Regioni, le Province, i Comuni o presso Enti e Organizzazioni di assistenza sociale o volontariato, individuati attraverso apposite convenzioni stipulate dal Ministero della Giustizia o, su delega di quest’ultimo,  dal Presidente del Tribunale. Nel sistema penale italiano, il lavoro di pubblica utilità può essere svolto in sostituzione delle pene classiche, dell’arresto e dell’ammenda. Possono usufruire del lavoro di pubblica utilità tutti i condannati per il reato di cui all’art. 186 del Codice della Strada (guida in stato di ebbrezza) o per il reato di cui all’art. 187 Codice della Strada (guida sotto l’effetto di sostanza stupefacente) ai quali sia stato concessa la sostituzione. Nelle convenzioni sono indicate le attività in cui consiste il lavoro di pubblica utilità, i soggetti incaricati di coordinare la prestazione lavorativa e le modalità di copertura assicurativa. La normativa vigente prevede che la prestazione di lavoro debba essere svolta a favore di persone con gravi patologie, portatori di handicap, anziani, minori, ex detenuti, tossicodipendenti, senza fissa dimora ed extracomunitari, con particolare riferimento ai settori della protezione civile e della tutela del patrimonio pubblico ambientale.

Il lavoro di pubblica utilità ha trovato a Roma un’applicazione unica nel panorama italiano. Nel resto d’Italia, infatti, gli enti interessati a prendere in carico i condannati si accreditano presso un registro depositato in Tribunale e le persone si rivolgono al singolo ente, per chiedere una disponibilità a essere presi in carico. A Roma, invece, il Tribunale e l’Amministrazione capitolina hanno sottoscritto un protocollo d’intesa sin dal 2007 che istituisce, attraverso l’Ufficio Detenuti e la Cooperativa Sociale P.I.D. (Pronto Intervento Disagio), un servizio di mediazione tra l’utente, l’avvocato, l’autorità giudiziaria, l’Ufficio Esecuzione della Procura di Roma, l’Ufficio Esecuzione Penale Esterna, gli enti e le istituzioni che ospitano le persone per la durata della condanna.

Da gennaio 2011 a febbraio 2012, le persone prese in carico sono state complessivamente 116. L’Agenzia Capitolina sulle Tossicodipendenze ospita 2 utenti, per i quali è stato costruito un percorso calibrato sulle loro competenze, sia professionali che personali, in linea con le attività dell’Istituzione.

 

 

Clicca qui per scaricare la locandina dell'evento.
Guarda su Flickr e su Facebook le foto del convegno.

 
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 8 di 24