- reset +
Members Login

Home

“IL GIARDINO DANZANTE” TORNA CON LA “FESTA DI FINE ESTATE”

PDFStampaE-mail

“Il giardino danzante”, giunto ormai alla sua quarta edizione, torna con una nuova serata danze e musiche popolari, volte a celebrare la fine dell’estate e l’inizio della stagione autunnale. La “Festa di fine estate” si terrà sabato 20 settembre 2014, a partire dalle ore 21.30, presso il room garden del Bar Casina Donati (Piazzale Appio n. 9, adiacenze Metro S. Giovanni). L’iniziativa, ideata da "Compagnia SciaraBballo Pizzica Taranta Tarantelle", è patrocinata dall’Agenzia Capitolina sulle Tossicodipendenze - Istituzione di Roma Capitale e ha la finalità di promuovere la cultura del benessere e gli stili di vita sani tra i ragazzi della capitale, attraverso la riscoperta e la valorizzazione delle tradizioni popolari del Centro-Sud Italia.

 

Il successo ottenuto nel corso delle precedenti edizioni, in termini di interesse e di partecipazione, ha fatto nascere l’esigenza di creare un nuovo momento di confronto tra i danzatori della “Compagnia Sciarabballo”, guidati dalla psicologa e insegnante di ballo Antonella Potenziani, e la giovane clientela dello storico locale sito nel quartiere S. Giovanni, al fine sensibilizzare e introdurre i ragazzi romani ai valori della cultura popolare, intesa come alternativa sana all’utilizzo di sostanze e valida forma di aggregazione giovanile. Le danze, caratteristiche dell’Italia Centro-Meridionale, saranno accompagnate da melodie e canti tradizionali, interpretati da alcuni degli artisti che collaborano al Progetto “EtnoMut”, ideato dal musicista e polistrumentista Giovanni Tribuzio.

L’iniziativa rientra tra le numerose proposte patrocinate dall’ACT per diffondere un messaggio orientato al benessere e alla promozione di stili di vita sani, al fine di prevenire la dipendenza da sostanze e l’insorgere di comportamenti a rischio. L’energia della danza e le atmosfere gioiose della festa, enfatizzate dall’abilità e dal calore dei musicisti, scandiranno il rientro alla quotidianità, inteso come momento di riflessione e di progettualità, ossia come costruzione di un percorso fatto di impegno, dedizione e passione. Nel sabato che precede l’equinozio d’autunno, momento dell’anno in cui la durata del giorno e quella della notte si equivalgono, l’allegria sana e il divertimento spontaneo della festa porteranno un importante contributo in difesa della vita e della salute, intesa come ricerca di equilibrio e di stabilità. Ancora una volta, verrà rimarcato il valore del corpo, inteso come valore da rispettare e custodire, in quanto primario veicolo di comunicazione e trasmissione delle emozioni e, pertanto, elemento fondante della personalità umana.

Info su:  www.sciarabballo.it - cell. 392.9829441 - e-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.