- reset +
Members Login

Home

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA RINNOVA I SUOI APPREZZAMENTI SUL LAVORO SVOLTO DALL’ACT.

PDFStampaE-mail

Il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, si congratula per i risultati ottenuti dall’Agenzia Capitolina sulle Tossicodipendenze nell’anno 2013 ed invia i migliori auguri per il prosieguo dell’attività istituzionale, manifestando il più “vivo apprezzamento per l’attenta ed accurata analisi della realtà sull’uso di sostanze psicoattive illegali nel territorio della Capitale”.

La Relazione Annuale sullo Stato delle Tossicodipendenze nei Servizi erogati dall’Agenzia Capitolina sulle Tossicodipendenze offre, infatti, un’ampia panoramica del fenomeno, analizzando in modo attento e puntuale, la numerosità e le caratteristiche dell’utenza accolta, sia dal punto di vista anagrafico (età, sesso, nazionalità, etc.), sia in merito agli aspetti più specifici relativi alla tossicodipendenza (sostanze legali ed illegali utilizzate, età di primo contatto con la droga, etc.). L’obiettivo, portato avanti negli ultimi cinque anni, è stato quello di proporre una visione d’insieme della tossicodipendenza nella Capitale d’Italia, analizzando i cambiamenti che sono avvenuti, nel corso di tale periodo, non soltanto nella popolazione coinvolta, ma anche nel fenomeno più ampio della tossicodipendenza. La Relazione rappresenta, dunque, uno strumento scientifico e operativo, introdotto dal 2009, volto a migliorare l’efficacia dei Servizi presenti sul territorio romano, quale risposta importante e particolarmente significativa ai bisogni dell’intera comunità.

 

L’edizione 2013 ha coinvolto, in maniera diretta, 6.792 adolescenti e giovani adulti tra i 14 e i 30 anni. Grazie all’azione dei cinque Servizi di Prevenzione nelle Scuole Secondarie di Secondo Grado e dei due Servizi di Promozioni di stili di vita sani (Comunità Giovanile, Servizio di Prevenzione di comportamenti a rischio e promozione di stili di vita sani) è stato possibile, mediante la somministrazione del questionario Minerva, ideato dall’Agenzia Capitolina sulle Tossicodipendenze e dalla Facoltà di Medicina e Psicologia dell’Università “Sapienza” di Roma, rilevare le conoscenze, le rappresentazioni e i comportamenti dei giovani in relazione alle sostanze psicoattive, nell’intero territorio di Roma Capitale.

La pubblicazione offre la possibilità di portare a conoscenza della cittadinanza lo sforzo compiuto, in questi ultimi cinque anni dall’Agenzia Capitolina sulle Tossicodipendenze, in conformità con le linee guida contenute nel Piano Programma, approvato nel 2009 dal Consiglio Comunale, dall’Assessorato alle Politiche Educative, Scolastiche, alla Famiglia e alla Gioventù, avente delega agli indirizzi gestionali e alla verifica sulle tossicodipendenze, nonché dalla Commissione Speciale Sanità, coerentemente con le linee guida, proposte dal Piano di Azione Nazionale (PAN) sulle Droghe (2010-2013), che traggono origine e sono ispirate al Piano di Azione dell’UE in materia di lotta contro la droga (2009-2012). Grazie al Piano Programma, l’Istituzione ha potuto ideare, programmare e realizzare il “Nuovo Quadro dei Ser­vizi Cittadino”, la cui strategia di intervento ha consentito di ottenere risultati eccellenti. Nel quadriennio 2009-2012 Roma Capitale è divenuta, infatti, la Città Metropolitana più virtuosa d’Italia per riduzione di morti per droga, con una diminuzione del 56,8%, ovvero 155 vite salvate rispetto allo stesso periodo immediatamente precedente. Nel quinquennio 2009-2013 si è riscontrata, inoltre, una riduzione dell’utenza tossicodipendente attiva del 18,9%, pari a 148 persone in meno, con un calo del 5,6% solo nel 2013.