- reset +
Members Login

Home

Premiazione concorso artistico "La Vita"

PDFStampaE-mail

equipeNella suggestiva cornice del laghetto dell’Eur, lo scorso 29 novembre si è svolta la cerimonia di premiazione del concorso artistico“La Vita”.

L’evento, realizzato dall’ATI costituita dall’Associazione Centro Oikia e dall’Associazione Crescere Insieme, rientra all’interno dell’azione progettuale, “INformAZIONE per il Benessere dei Giovani” finanziato dall’Agenzia Capitolina sulle Tossicodipendenze e rivolto ai ragazzi di età compresa tra i 15 e i 35 anni, con l’obiettivo di svolgere attività di prevenzione e promuovere gli stili di vita sani. Le due associazioni hanno realizzato il progetto sul territorio del Lotto 2, destinato ai residenti dei Municipi III, VI, IX, XI, XII di Roma Capitale, con lo scopo di promuovere  il talento e il protagonismo attivo dei giovani coinvolti dall’azione progettuale, interessando numerosi adolescenti che hanno partecipato al concorso che ha visto scatenare l’estro creativo da parte dei ragazzi attraverso la produzione di opere espressive come scatti fotografici o produzioni grafiche.

canuLa premiazione ha visto il coinvolgimento degli studenti e dei ragazzi che hanno partecipato al concorso, e che all’evento hanno dimostrato tutto il loro entusiasmo per la splendida riuscita dell’azione progettuale svolto nelle scuole e, più in generale, sul territorio. Insieme agli organizzatori e ai responsabili dell’Associazione Oikia, all’evento che si è svolto presso un noto locale frequentato da un pubblico giovanile, era presente il Direttore dell’Agenzia Capitolina sulle Tossicodipendenze, Massimo Canu, che ha partecipato alla consegna dei premi, sotto forma di buoni acquisto per libri, assegnati ai seguenti vincitori:

-          Pari merito al terzo posto,

Davide Tomassi di 15 anni – Foto “Il Senso della Vita”,
“Ho scelto di presentare questa foto perché la ritengo, nello stesso tempo, la più bella e la più buffa tra tutte le altre. Questa è mia sorella quando ha compiuto 3 anni, mentre festeggiava il suo compleanno. Dopo averla vista nascere, ogni momento passato insieme a lei, per me rappresenta il ‘SENSO DELLA VITA’”

Julia D’Onofrio 23 anni – Foto “Un legame per la vita”,
La foto scattata presso l’orfanotrofio di Kimbombo, ritrae la mano di un pediatra italiano in missione umanitaria, che tiene quella magra e minuta di una bimba malnutrita abbandonata dai genitori.

-          Secondo posto – Foto “Una sana dipendenza”,
di Luna Massimi 29 anni: “La foto ritrae mio figlio Simone che si è addormentato tra le mie braccia”.

Il primo premio lo hanno conquistato i ragazzi della 4°G dell’Istituto “Aristotele”, con una creazione grafica dal forte impatto visivo che rappresenta, secondo gli autori, i due volti della vita: quella sbiadita di chi è legato alle dipendenze come tabagismo, droga o alcol, e quella sana, piena di vita e consapevole, di una persona che ha deciso di non sprecare l’esistenza dietro alcuna dipendenza, ma di sposare stili di vita sani come quelli promossi dall’azione progettuale.

locale