- reset +
Members Login

Home

Progetto "Cicerone", premiati i vincitori

PDFStampaE-mail

Si è svolta mercoledì 7 marzo 2012 la premiazione dei vincitori dei 6 concorsi artistici previsti dal progetto “Cicerone”, l’iniziativa realizzata dall’Agenzia Capitolina sulle Tossicodipendenze, in collaborazione con il Servizio Incontragiovani - Informagiovani di Roma Capitale, per sensibilizzare le giovani generazioni sui danni provocati dalle sostanze stupefacenti, attraverso la promozione di stili di vita sani.

 

“Emozioniamoci liberi dalla droga” è stato il tema unico per tutti i concorsi, che hanno abbracciato 6 discipline artistiche: narrativa, poesia, fotografia, scultura, pittura e video. Alla cerimonia di premiazione sono intervenuti i Consiglieri di Amministrazione e il Direttore dell’Agenzia Capitolina sulle Tossicodipendenze, Santo RulloPadre Matteo TagliaferriMassimo Canu, il Presidente delle Biblioteche di Roma, Francesco Antonelli, ed il Direttore generale di Zètema Progetto Cultura, Roberta Biglino.

 


 

I vincitori dei sei concorsi sono:

“Cicerone - Video”: Daniele Pace con il video intitolato “Emozioni vitali”;

“Cicerone - Scultura”: Eliana Schietroma, con la scultura intitolata “Rinascita”;

“Cicerone - Pittura”: Maria Giovanna Zurla, con il dipinto “Pensiero Stupendo”;

“Cicerone Scuole - Pittura”: Camilla Barazzetta, con il dipinto “Il futuro nelle tue mani” e Camilla Vanetti, con il dipinto “La droga ti cambia: da vivo a morto”;

“Cicerone - Fotografia”: Isabella Milano, con la fotografia intitolata “Semplicemente libertà”;

“Cicerone Scuole - Fotografia”: Raffaele Vitiello, con la fotografia “L’acqua”;

“Cicerone - Narrativa”: Roberto Fiorini, con il racconto “Una storia di libertà”;

“Cicerone - Poesia”: Ester Daddabbo, con la poesia “Io vincerò”;

“Cicerone Scuole - Poesia”: Paulina Motyka, con la poesia “Drogatevi della vita”.

 

Guarda su Flickr e su Facebook le foto della cerimonia e le immagini delle opere vincitrici.

Collegati al canale YouTube dell’ACT per guardare il video vincitore.