- reset +
Members Login

Home

Convegno "Una risposta sbagliata ad una giusta domanda"

PDFStampaE-mail

Il fenomeno della tossicodipendenza ha subito, nel corso degli anni, cambiamenti profondi e radicali: le dipendenze da sostanze assumono forme sempre più variegate e, parallelamente, si assiste al diffondersi di nuove forme di dipendenze, quali quelle comportamentali. Data la molteplicità degli aspetti che caratterizzano il fenomeno delle "dipendenze", lo studio e l'aggiornamento costante rappresentano lo strumento indispensabile per poter intervenire secondo modalità idonee ed adeguate. Sul territorio di Roma, l'Agenzia Capitolina per le Tossicodipendenze - Istituzione di Roma Capitale, definisce, realizza e coordina le politiche sulle tossicodipendenze, attraverso una rete di servizi ed attività progettuali aventi l'obiettivo di fornire risposte adeguate, mediante interventi di accoglienza, cura e reinserimento socio - lavorativo. Negli ultimi anni, accanto all'applicazione delle tradizionali politiche volte ad affrontare il problema della tossicodipendenza, l'Istituzione ha voluto introdurre una serie di interventi basati sulla prevenzione del disadattamento sociale e dei comportamenti devianti, così da tutelare e migliorare la qualità della vita. In aggiunta a ciò, ha introdotto, tra i suoi obiettivi, la trasmissione di stili di vita sani, centrati sulla promozione dell'agio. Strategicamente, dunque, si ritiene fondamentale, per contrastare la diffusione delle droghe, l'evitamento del primo contatto con le sostanze, quindi la strutturazione di interventi di prevenzione primaria. Per tale motivo, particolare attenzione è rivolta alle giovani generazioni, maggiormente vulnerabili, in virtù della delicatezza della fase di vita affrontata, affinché possano ricevere, in modo inequivocabile, il messaggio della ricerca di libertà, dunque, anche dalle droghe.
La partecipazione attiva a convegni e giornate formative, a cui prendono parte esperti e studiosi del settore, è essenziale nella formazione degli operatori che lavorano nel campo delle tossicodipendenze. In tal modo è possibile professionalizzare sempre più gli interventi attuati, così da consentire una continua rimodulazione, ovvero riadattamento dei servizi, rispondenti ai reali bisogni e necessità delle persone.
Ospite internazionale del convegno, in programma per il 25 e 26 marzo 2011 presso la Sala della Protomoteca in Campidoglio, sarà Joseph Lichtenberg, psicoanalista statunitense, già Presidente del Consiglio Internazionale di Psicologia Psicoanalitica del Sé ed emerito fondatore, nonché Direttore, dell'Istituto di Psicoterapia e Psicoanalisi Contemporanea - il quale ricopre importanti incarichi nei principali istituti psicoanalitici di Los Angeles, New York, Washington e Toronto.

Per visualizzare il programma completo cliccare qui.