- reset +
Members Login

Home

I Fentanyl - Derivati

PDFStampaE-mail

Il Fentanyl è un analgesico oppioide introdotto, nel 1968, da una compagnia farmaceutica belga per essere usato come analgesico negli interventi chirurgici, visti i suoi minimi effetti sul cuore. Negli anni ’80, i laboratori clandestini cominciarono a produrre prodotti derivati dal fentanyl, farmacologicamente simili all’eroina e alla morfina. Il più conosciuto fentanyl-derivato è l’alpha-metilfentanyl, conosciuto in strada come China White. Altre sostanze sono l’eroina sintetica, Tango e Cash, Godfella e TMF (3-metilfentanyl).

I derivati dal fentanyl sono dalle 80 alle 1000 volte più potenti dell’eroina, in relazione a come sono stati prodotti, e circa 200 volte più potenti della morfina. La loro somministrazione mira a replicare la sensazione d’euforia generata dall’eroina. I fentanyl- derivati hanno una rapida insorgenza (da 1 a 4 minuti) è una breve durata d’azione (dai 30 ai 90 minuti) che varia a seconda della tipologia della sostanza. La via più comune di assunzione è quella endovenosa. Queste nuove sostanze creano dipendenza, così come gli oppiacei, comportano dipendenza associata al rischio di frequenti overdose. Il più significativo e acuto effetto tossico di questi derivati è la depressione respiratoria, tipica di tutti gli analgesici oppioidi.