- reset +
Members Login

Home

PDFStampaE-mail

Nella pratica clinica, la nozione di dipendenza è generalmente associata all’uso compulsivo e continuativo di una sostanza tossica, al fine di sperimentarne i suoi effetti psicofisici o di evitare il malessere eventualmente causato dalla sua privazione. Ad oggi, sempre più di frequente, il termine “dipendenza” viene utilizzato con riferimento a sintomatologie derivanti dalla ripetizione di attività per lo più socialmente accettate, che non implicano l’assunzione di alcuna sostanza chimica. Nelle nuove dipendenze l’oggetto in discussione è, quindi, un comportamento ripetitivo e compulsivo che non implica, nella maggior parte dei casi, un’attività illecita.

Da ciò si evince come la tossicodipendenza sia una delle possibili espressioni di una sindrome di dipendenza. Tale sindrome, in tutte le sue forme, è caratterizzata dall’impossibilità di frenare l’attuazione del comportamento, sottolineandone l’aspetto compulsivo. Si manifesta con un crescendo di tensione ed eccitamento che precede l’inizio del comportamento, una sensazione di piacere e sollievo durante lo svolgimento del comportamento e una conseguente percezione di perdita di controllo con coazione a ripetere del comportamento, nonostante la consapevolezza dell’insorgere di conseguenze negative. Le più conosciute New Addiction sono la sindrome da shopping compulsivo, la dipendenza da internet (dipendenza da sesso virtuale, chat dipendenza, net-compulsion - abuso di casinò virtuali, commercio elettronico, trading on line, partecipazione ad aste on line -, dipendenza -giochi virtuali, giochi di ruolo - ), le dipendenze relazionali, i disturbi alimentari ed il gioco d’azzardo patologico (GAP).

 

SINDROME DA ACQUISTO COMPULSIVO

LE DIPENDENZE DA INTERNET

IL GIOCO D'AZZARDO PATOLOGICO (GAP)

DIPENDENZA SESSUALE

DIPENDENZA AFFETTIVA

DIPENDENZA DA CIBO